Ci sarà il nuovo LG OLED da 55″ dietro la futura iTV?

Voci sempre piu’ consistenti darebbero per certa la partnership con il colosso coreano per la fornitura dei pannelli OLED relativa alla Apple iTV, ed i tempi sembrano essere quelli giusti.

L’International Consumer Electronics Show 2012 (piu’ comunemente CES) è alle porte poiché l’apertura ufficiale è fissata al 10 gennaio e tante e tali sono le novità annunciate da renderlo uno fra i piu’ importanti degli ultimi anni. Nell’arco dei 4 giorni in cui anche gli utenti finali potranno dire loro su quanto finora riportato dalla stampa specializzata, i piu’ grandi colossi dell’elettronica di consumo mostreranno le loro ricette per ridare nuovo impulso ai consumi perché in assenza di idee e prodotti innovativi, considerando il clima, soprattutto nel Vecchio Continente, di generale recessione, si è meno propensi a mettere mano ai propri risparmi o a pensionare acquisti di recente fattura.

Particolare interesse ha suscitato l’annuncio del primo televisore basato su tecnologia OLED ad elevata diagonale (sono ben 55 pollici) destinato all’utenza consumer prodotto da LG, che verrà mostrato in anteprima mondiale proprio al CES 2012: i pannelli basati su OLED (Organic LED) lavorano in modo diametralmente differente rispetto agli LCD tradizionali (cristalli liquidi) in quanto costituiscono una matrice attiva che produce luce di per sé e non, come per la tecnologia corrente, che bloccano opportunamente la retroilluminazione del display. Ciò si traduce subito in un fattore di contrasto piu’ elevato e, soprattutto, in consumi piu’ ridotti obiettivi quest’ultimi entrambi parzialmente migliorati tramite la tecnologia local dimming.

Gli OLED, inoltre, garantiscono proprietà cromatiche migliori rispetto agli LCD/LED etempi di latenza circa 1000 volte inferiori rendendo quindi un vago ricordo problemi di  scie e immagini fantasma (il temuto effetto ghosting). Perché quindi, non adottarli subito considerando il peso di tali vantaggi? Fondamentalmente per la difficoltà nel costruirli di grandi dimensioni e per il prezzo, da capogiro, almeno con la tecnologia finora adottata,LTPS (Low Temperature PolySilicon LCD) ma LG ha risolto, a quanto pare brillantemente, entrambe le problematiche sposando una nuova tecnologia l’Oxide TFT con cui sembra aver trovato la quadratura del cerchio (prezzo, qualità, facilità nella produzione in serie, prestazioni).

E’ quindi con particolare interesse che, stando almeno ai rumors, l’attenzione di Apple sia stata calamitata totalmente dai nuovi pannelli LG, anche perché sappiamo come con Samsung il rapporto non è piu’ idilliaco e non vi sono altri produttori in grado di offrire tecnologie cosi’ raffinate e capacità produttive degne dei numeri di Cupertino. LG, inoltre, fornisce da anni i display degli iPod Touch, i Retina degli iPhone e integra con proprie catene una parte di quelli a bordo degli iPad ma è particolarmente significativo l’investimento fatto da Apple nel 2009, pari a 500 milioni di dollari per l’esclusiva temporanea sui pannelli da 27″ degli iMac.

Per quanto concerne la finestra temporale che ci separa dall’uscita dell’HDTV della Apple, sembra essere necessaria affinché si possa abbassare il prezzo di assemblaggio delle componenti e, quindi, quello con cui i vari modelli verrebbero proposti sul mercato anche se, considerando l’hype generato da ogni prodotto della Mela, forse sarebbe il caso di stipulare una nuova esclusiva.

FONTE: SlideToMac

The following two tabs change content below.

Lorenzo Lanzarone

Amministratore
Studente di Informatica per il Management. Amministratore di TechEarthBlog e ViewSoftware. Visita il mio sito web personale: www.lorenzolanzarone.it