Windows 8 e Mountain Lion: lo SPECIALE di TechEarthBlog!

In questo articolo riassumeremo le caratteristiche sulle nuove versioni dei 2 principali sistemi operativi per computer: OS X Mountain Lion e Windows 8. Di seguito troverete prima le novità di Mountain Lion e più in basso di Windows 8

Apple svela Mountain Lion: la nuova versione di Mac OS X

Apple ha presentato oggi un’anteprima per sviluppatori di OS X Mountain Lion, la nona importante release del sistema operativo di casa Apple, che porta sul Mac le migliori app e funzioni dell’iPad e accelera il passo dell’innovazione di OS X. Mountain Lion introduce Messages, Notes, Reminders e Game Center sul Mac, oltre a Notification Center, Share Sheets, integrazione con Twitter e AirPlay Mirroring.

SCORRI IN BASSO PER SCOPRIRE LE FUNZIONI MINORI DI MOUNTAIN LION

– Mac OS X Mountain Lion REVIEW

– iMessage for Mac Beta REVIEW

– Video ufficiale Apple

Mountain Lion è la prima release di OS X sviluppata pensando ad iCloud per una configurazione più intuitiva e una facile integrazione con le app. L’anteprima per sviluppatori di Mountain Lion introduce anche Gatekeeper, una rivoluzionaria funzione dedicata alla sicurezza che aiuta gli utenti a mettersi al riparo da software dannosi dando loro il pieno controllo su quali app vengono installate sul proprio Mac.

L’anteprima di Mountain Lion è disponibile per i membri del Mac Developer Program a partire da oggi. Gli utenti Mac potranno invece passare a Mountain Lion tramite il Mac App Store a fine estate 2012.

I Mac vivono un momento davvero favorevole, con una crescita superiore ai PC da 23 trimestri consecutivi, e le cose miglioreranno ulteriormente grazie a Mountain Lion,” ha dichiarato Philip Schiller, Senior Vice President di Worldwide Product Marketing per Apple. “L’anteprima per sviluppatori di Mountain Lion arriva a soli sette mesi dalla vincente release di Lion, accelerando così il passo delle sviluppo e dell’innovazione per il sistema operativo desktop più evoluto al mondo.”

L’anteprima per sviluppatori di Mountain Lion include la nuovissima app Messages: sostituisce iChat e consente di inviare un numero illimitato di messaggi, video e foto di alta qualità direttamente dal Mac a qualsiasi altro Mac o dispositivo iOS. Messages supporterà anche AIM, Jabber, Yahoo! Messenger e Google Talk. A partire da oggi, gli utenti di Lion possono scaricare una versione beta di Messages da questo link, mentre la versione finale sarà inclusa in Mountain Lion. Reminders e Notes aiutano a creare e tenere traccia degli impegni e delle cose da fare, su tutti i dispositivi dell’utente. Game Center permette invece di personalizzare l’esperienza di gioco sul Mac, trovare nuovi videogame e sfidare gli amici in modalità multiplayer, sia che usino un Mac, un iPhone, un iPad o un iPod touch.

Mountain Lion presenta le notifiche in modo innovativo ed elegante, e Notification Center offre un accesso facile e immediato a tutti gli avvisi da Mail, Calendar, Messages, Reminders, aggiornamenti di sistema e app di terze parti. Le Share Sheets a livello di sistema semplificano la condivisione di link, foto e video dalle app Apple e di terze parti. Twitter è integrato in Mountain Lion perciò basta accedere una volta per tweetare da Safari, Visualizzazione rapida, Photo Booth, Anteprima e app di terze parti. Mountain Lion include anche AirPlay Mirroring, un modo facile di inviare in wireless uno streaming video a 720p di ciò che appare sul Mac direttamente su un televisore HD con Apple TV.

Oltre 100 milioni di utenti hanno creato un account iCloud, e con Mountain Lion è più facile che mai configurare iCloud e accedere ai documenti su tutti i dispositivi. Mountain Lion usa l’Apple ID dell’utente per impostare in automatico Contacts, Mail, Calendar, Messages, FaceTime e Find My Mac. iCloud Documents invia tutte le modifiche a tutti i dispositivi dell’utente, così i documenti sono sempre aggiornati; e una nuova API aiuta gli sviluppatori a far funzionare le proprie app basate su documenti con iCloud.

Gatekeeper è una rivoluzionaria e innovativa funzione pensata per la sicurezza, che offre all’utente il pieno controllo su quali app possono essere scaricate e installate sul Mac. Si può scegliere di installare app da qualsiasi fonte, proprio come avviene ora sui Mac, oppure usare l’impostazione di default più sicura e installare solo le app dal Mac App Store, oltre a quelle di sviluppatori con un Developer ID univoco fornito da Apple. E per la massima protezione, si può impostare Gatekeeper di modo che consenta soltanto il download e l’installazione delle app dal Mac App Store.

Mountain Lion ha inoltre funzioni appositamente studiate per supportare gli utenti cinesi, fra cui notevoli potenziamenti al metodo di immissione del cinese e la possibilità di scegliere la ricerca Baidu in Safari. Mountain Lion semplifica la configurazione di Contacts, Mail e Calendar, con gli importanti fornitori di servizi e-mail QQ, 126 e 163. Gli utenti cinesi potranno inoltre caricare video tramite Share Sheets direttamente su siti web dedicati come Youku e Tudou, mentre il supporto a livello di sistema per Sina Weibo assicura un microblog ancora più intuitivo.

Centinaia di nuove API consentono agli sviluppatori di accedere alle nuove tecnologie chiave e alle nuove funzioni ottimizzate di OS X. Le API Game Kit accedono agli stessi servizi di Game Center su iOS, così è possibile creare giochi multiplayer che funzionano su Mac, iPhone, iPad e iPod touch. Una nuova infrastruttura grafica è alla base di OpenGL e OpenCL, e implementa GLKit, introdotto per la prima volta in iOS 5, per semplificare la creazione di app OpenGL. Sfruttare la potenza di Core Animation nelle app Cocoa è più facile che mai, e le nuove API video sostituiscono con una moderna architettura a 64 bit le meno potenti API QuickTime. Le API Multi-Touch ottimizzate offrono agli sviluppatori il supporto per l’ingrandimento con doppio tap e l’accesso al gesto di ricerca a livello di sistema. Kernel ASLR migliora la sicurezza ottimizzando l’attenuazione degli attacchi di overflow del buffer.

Funzioni minori di Mountain Lion:

Grazie a MacWorld, veniamo a conoscenza che la Apple ha apportato anche modifiche meno visibili al futuro sistema operativo OS X 10.8. Come sappiamo, a fine estate la casa di Cupertino rilascerà il nuovo OS X Mountain Lion, successore di Mac OS X 10.7. TechEarthBlog vi ha fatto vedere molte modifiche, ma spulciando i vari blog, un articolo di MacWorld ha attirato la nostra attenzione.

Si tratta di un articolo in cui vengono evidenziate 10 novità che impattano su parti meno visibili del nuovo OS Apple.
Vediamole insieme.

  • Funzione di Condivisione

Apple ha praticamente inserito ovunque un pulsante “azione” in pieno stile iOS. Potremo condividere le nostre informazioni su Twitter, tramite Safari e anche direttamente tramite la funzione di Quick Look.

  • Sync account tra più Mac

Nuova funzione inserita in Mountain Lion è quella di sincronizzare uno stesso account in caso si possieda più di un Mac.
Si tratta di una feature molto utile per sincronizzare, ad esempio, il dock e le password.

  • Documenti su iCloud

La funzione che mancava in Lion, è stata finalmente inserita in Mountain Lion.
Ora i documenti potranno essere creati direttamente su iCloud, in quanto verrà visualizzato direttamente in Finder.
Per potarli sul nostro Mac basterà trascinarli.

  • Condivisione Schermo

E’ stata potenziata la funzionalità di Condivisione Schermo.
Finalmente, anche OS X avrà la stessa funzionalità di Remote Desktop Apple: il drag&drop.
I file potranno essere trascinati da uno schermo ad un altro e salvarlo sul Mac di destinazione.

  • Time Machine

La Apple ha inserito, con grande gioia di chi utilizza il proprio Mac per scopi lavorativi, la possibilità di avere backup multipli.
Fino a Lion, la funzione di Time Machine era possibile solo su un disco.
Da OS X 10.8, finalmente, potremo effettuare backup su dischi multipli, mettendoci al riparo in caso di malfunzionamento del disco principale.
Ovviamente, è supportato anche il backup su dischi di rete.

  • Aggiornamento Software

Addio alla funzione di Aggiornamento Software.
In Mountain Lion, la funzione sarà integrata nello store on line. E considerando che spesso la funzione di aggiornamento era lenta, forse, si risolveranno questi problemi.
E, in pieno stile iOS per gli aggiornamenti OTA, il nuovo Centro Notifiche ci avviserà della presenza di aggiornamenti disponibili.

  • Menù Accessibilità

Modificato completamente il menù all’interno del Pannello Preferenze per il menù di Accessibilità.
Ora sono presente solo tre categorie che permetteranno una gestione migliore, in pieno stile iOS.

  • Screen Saver

Fino a Lion, lo screen saver nativo permetteva di utilizzare le proprie foto come screen saver.
Finalmente, ora Mountain Lion mette a disposizione anche 15 effetti per lo slideshow delle immagini.

  • Gestures e Scorciatoie

Nel nuovo sistema operativo sono state modificate alcune funzioni concernenti le gestures e le scorciatoie da tastiera.
Ad esempio, per le gestures, è stato modificato il funzionamento del doppio tap con tre dita.

  • Dashboard

Piccoli cambiamenti anche nella Dashboard di OS X 10.8.
Ora i widget potranno essere organizzati in cartelle, in pieno stile iOS.

Alla luce di queste, piccole ma importanti modifiche, sembra proprio che la Apple stia portando OS X sempre più verso iOS.

Microsoft svela Windows 8: la nuova versione di Windows

SCORRI IN BASSO PER CONOSCERE LE NOVITÀ DELLA CONSUMER PREVIEW 

In occasione della conferenza per gli sviluppatori Microsoft Build, il colosso americano del software ha mostrato al pubblico una preview dettagliata del nuovo e futuro sistema operativo Windows 8: un sistema operativo unico, sviluppato per funzionare su ogni tipo di piattaforma. Si tratta di un sistema operitivo polivalente, in grado di essere utilizzato anche su tablet e che, pur mantenendo legami con il passato, ne semplifica notevolmente la modalità d’uso grazie alla nuova interfaccia utente “Metro” già vista in Windows Phone 7 e caratterizzata dalle “Live Tiles”, le mattonelle animate, che offrono informazioni costantemente aggiornate.

– Windows 8 Developer PREVIEW

Windows 8 sarà molto più veloce in fase di avvio e spegnimento grazie ad un nuovo sistema di ibernazione che consentirà una notevole riduzioni dei tempi. Il nuovo sistema operativo supporterà nativamente sia chiavette USB per banda larga che periferiche USB 3.0. Anche su Windows 8 viene introdotto il concetto di App. I “software” saranno quindi disponibili tramite il Marketplace ed installabili e disinstallabili con estrema facilità. L’ottimizzazione della gestione della memoria permette l’installazione di Windows 8 anche su pc dotati di una CPU ATOM ed 1GB di RAM. Microsoft ha colto l’occasione per evidenziare non solo le nuove funzionalità che caratterizzeranno il futuro sistema operativo, ma ha anche presentato nuovi strumenti che aiuteranno gli sviluppatori a scrivere applicazioni per l’ambiente Windows.

Windows 8: caratteristiche, prime impressioni e download

E’ stata resa disponibile una “developer preview“: il download dell’immagine ISO di installazione è pubblico e lo trovate alla fine dell’articolo. Per ora sono state rilasciate versioni dedicate a sistemi a 64bit (x64) e a 32bit (x32). Microsoft attarverso il suo sito ufficiale informa che non è al momento prevista una procedura di upgrade da WIndows 7 alla developer preview, è comunque garantita la possibilità di conservare i propri account, i dati relativi al singolo utente e le impostazioni. Nel caso di installazione su sistemi dove precedentemente era installato Windows XP verranno mantenuti solo i singoli account e i file utente. Qui di seguito riportiamo i requisiti hardware previsti da Microsoft per l’utilizzo di Windows 8 developer preview:

  • 1 gigahertz (GHz) or faster 32-bit (x86) or 64-bit (x64) processor
  • 1 gigabyte (GB) RAM (32-bit) or 2 GB RAM (64-bit)
  • 16 GB available hard disk space (32-bit) or 20 GB (64-bit)
  • DirectX 9 graphics device with WDDM 1.0 or higher driver

Windows 8: caratteristiche, prime impressioni e download

Si tenga presente la natura di questo rilascio: lo status di developer preview invita alla cautela e all’utilizzo solo per operazioni di testing. Sarebbe quindi opportuno evitare l’installazione di questa release su sistemi in produzione prestando anche attenzione alla gestione dei dati utente e al parizionamento del disco. La creazione di una virtual machine dedicata potrebbe essere una valida soluzione. Le caratteristiche di Windows 8, trapelate con i Download Windows 8 Developer Preview, innovazione assoluta per i sistemi Microsoft, proietteranno l’azienda verso un futuro di Mobile e di Cloud, al pari di Android e iOS, grazie ad una completa rivisitazione di ogni singolo aspetto dei sistemi Windows. Tuttavia, con Windows 8 Build 8102 viene assicurata la massima compatibilità con Windows 7 e i software che vi girano, utile a dare continuità con il passato.

Durante il keynote sono state distribuite 5.000 Tablet Samsung che utilizzavano Windows 8 Build 8102, dotati di giroscopio ed accelerometro, mostrando potenzialità davvero impressionanti. Tuttavia, le caratteristiche Windows 8 lo rendono perfettamente utilizzabile anche su ARM o su architetture x86. Durante la conferenza, è stato dato molto risalto alle caratteristiche Windows 8 ed alla sua compatibilità anche con hardware poco performanti: provato su un netbook con solo 1GB di RAM, Windows 7 SP1 consuma 404MB ed utilizza 32 processi, mentre Windows 8 usa 281MB e soltanto 29 processi. “Abbiamo ridisegnato Windows”, ha affermato Steven Sinosfsky, presidente delle divisioni Windows e Windows Live in Microsoft, durante il suo keynote. “Dal chipset all’esperienza di utilizzo, Windows 8 porta importanti nuove funzioni senza compromessi”, ha continuato il portavoce societario.

Windows 8: caratteristiche, prime impressioni e download

Le nuove funzionalità che Microsoft ha deciso di mostrare nel corso della conferenza spaziano dalle migliorie dell’interfaccia grafica, al nuovo modo di gestire le applicazioni. Si parte così dall’interfaccia di utilizzo; Microsoft ha deciso in questo senso, di sviluppare come già detto “Metro”, una nuova interfaccia per riuscire a fornire una migliore esperienza di utilizzo con i dispositivi touchscreen. A questo elemento va inoltre affiancato un browser ottimizzato: i Internet Explorer 10 posiziona i contenuti in primo piano, per facilitare l’interazione dell’utente finale. Il sistema operativo targato Microsoft propone nuovi modi di interagire con le applicazioni: le utility, sviluppate per interfaccia Metro, promettono un’esperienza di utilizzo migliore, a tutto schermo, senza quindi distrazioni. Ma non è tutto. Le appliczioni in Windows 8, infatti, comunicheranno l’una con l’altra. Sarà così ad esempio possibile email e foto da diversi posti, sia esso Facebook o Flickr, o il proprio hard disk.

SkyDrive permetterà di gestire in cloud tutti i dati più importanti, per averli sempre a portata di mano. Per riuscire al meglio nel suo intento Microsoft spinge molto sulla sua grande comunità di sviluppatori: Windows store verrà così ampliato e rappresenterà sempre più una importante base per la commercializzazione di applicazioni. Windows 8 sarà in grado di supportare numerosi linguaggi di programmazione (C, C#, C++, .Net, Silverlight, HTML5, CSS3 e XAML): sarà ovviamente fatta una differenza per le applicazioni ottimizzate per interfaccia Metro e quelle normali.

Caratteristiche avanzate e video riassunto del Build su Windows 8

  • Tutte le applicazioni per Windows 7 sono supportate nativamente da Windows 8
  • Le notifiche relative agli aggiornamenti di sicurezza sono visualizzate in basso a destra nella schermata di logon
  • Il nuovo Windows Task Manager sospende le applicazioni quando non sono eseguite sullo schermo
  • La nuova funzione “Reset and Refresh PC” rende il ripristino del sistema più semplice e veloce
  • Il sistema di virtualizzazione HyperV è integrato in tutte le versioni di Windows 8
  • È stata introdotta la taskbar su più schermi nei sistemi multi-monitor
  • Internet Explorer 10 ha il supporto multi-touch
  • È stata migliorata la funzione di ingrandimento del desktop
  • Modalità di input thumb-by-thumb opzionale
  • SkyDrive integrato in tutte le applicazioni cloud
  • Sono state introdotte delle versioni Metro di Mail, Visualizzatore di Foto, Windows Calendar e l’applicazione People con supporto a Windows Live ID
  • Sincronizzazione delle preferenze di Windows 8 su più dispositivi
  • Supporto e aggiornamenti per Windows 8 Developer Preview Beta
  • Anche un notebook Lenovo S10 (Atom di prima generazione con 1GB di RAM) può far “girare” Windows 8
  • Non c’è una struttura a “livelli” su Windows 8; L’interfaccia Metro è integrata nel core del sistema
  • Nel Windows Store di Windows 8 si trovano sia le nuove applicazioni Metro che le classiche applicazioni Win32
  • I dispositivi con Windows 8 equipaggiati con un chip NFC possono usare la nuova funzione “tap-to-share” per inviare velocemente dati da un dispositivo all’altro o ricevere dati da card NFC.
  • Il login al sistema supporta un sistema di autenticazione basato sulle foto
  • Le applicazioni possono connettersi e comunicare fra loro (se scritte per supportare tale funzionalità)
  • Windows 8 ha un antivirus integrato
  • Non ci sarà una versione separata di Windows 8 per i tablet, e probabilmente la stessa cosa varrà anche per i media center
  • Non è stato ancora svelato quante edizioni di Windows 8 ci saranno (Home, Professional, Ultimate, ecc. o solo una)
  • L’architettura ARM sarà supportata nella versione finale del sistema ma non in questa developer preview

Novità della Consumer Preview:

Poche ore prima della presentazione ufficiale del Consumer Preview di Windows 8 al Mobile World Congress 2012 di Barcellona, Microsoft ha pubblicato una guida di 16 pagine con l’illustrazione delle principali caratteristiche. Il documento è stato pensato per le aziende in ambito business. Fra i capitoli inclusi ci sono quelli relativi alla nuova interfaccia, ai servizi introdotti con questa nuova release, al supporto per i processori ARM, all’integrazione fra PC fissi, portatili e tablet, al programma di navigazione Internet Explorer 10, ai progressi sul versante della sicurezza e, più in generale ai vantaggi a livello aziendale.

Focus su Windows To Go, la funzione con cui eseguire l’intero sistema operativo da dispositivo USB, pendrive o hard disk. La nuova versione del software è scaricabile dagli utenti con PC equipaggiato con Windows 7. La lista delle novità è molto lunga e prende le mosse dal refresh totale dell’aspetto con l’introduzione dell’interfaccia Metro e il parziale addio al pulsante d’avvio. La schermata iniziale è molto simile a quanto già visto con il Windows Phone a bordo dei nuovi smartphone Nokia. L’intenzione di casa Redmond è appunto quella della convergenza fra uso in mobilità e da postazione fissa.

Oltre ad aver ricostruito il pannello di controllo, la società statunitense ha messo a punto lafunzionalità Reset&Restore con cui rendere più semplici le operazioni di ripristino e formattazione del sistema anche per utenti meno esperti. Una delle altre novità di rilievo è lostore associato da dove scaricare applicazioni, gratuite e a pagamento. Legame più stretto anche con i social network grazie alla presenza delle applicazioni Socialite e Twitt@rama. Sarà Windows 8, come sostengono con un po’ di provocazione alcuni analisti, il vero concorrente dell’iPad di Apple, ancora più di Android?

La nuova versione è scaricabile a partire da oggi e ci sono due possibilità per prendere confidenza: procedere con l’installazione su un sistema hardware o percorre la strada della virtualizzazione. I requisiti minimi richiesti per far girare il software sono un processore a 1 GHz (o superiore) su sistemi 32-bit (x86) o 64-bit (x64) assistito da 1 GB di RAM (Windows 8 32-bit) o 2 GB di RAM (Windows 8 64-bit), almeno 16 GB di spazio disponibile sull’hard disk (Windows 8 32-bit) o 20 GB (Windows 8 64-bit), schermo con risoluzione di almeno 1024×768 pixel, la presenza della DirectX 9 con WDDM (Windows Display Driver Model) 1.0 o superiori.

The following two tabs change content below.

Lorenzo Lanzarone

Amministratore
Studente di Informatica per il Management. Amministratore di TechEarthBlog e ViewSoftware. Visita il mio sito web personale: www.lorenzolanzarone.it