India: Apple sarà costretta a cambiare nome all’iPhone?

Non c’è più un momento di tranquillità per Apple, proprio qualche giorno fa un’impresa che rivendica l’utilizzo del brand “iPhone” sul suolo indiano ha chiamato in tribunale l’azienda di Cupertino. Poco tempo addietro ad Apple erano accadute altre vicende simili, come il caso “iPad” avvenuto in Cina e il caso “iFone” in Messico, purtroppo adesso c’è un nuovo processo in vista per Apple.

India: Apple sarà costretta a cambiare nome all’iPhone?

iVoice, fondata nel 2007, proprio lo stesso anno che Apple presentò il primo iPhone, è l’azienda indiana che contesta il marchio “iPhone” perchè troppo simile al suo “iFon”. Questa azienda decise all’epoca di cominciare a produrre uno smartphone di fascia bassa e molto economico da lanciare sul mercato indiano proprio per fare concorrenza all’iPhone di Apple. Ma come spiega il CEO di iVoice le cose andarono diversamente da come sperato:

“Subito dopo la presentazione dell’iPhone molti investitori hanno cambiato idea e hanno sospeso i nostri finanziamenti. Anche i partner stranieri hanno smesso di sostenerci, per cui l’impatto finanziario negativo sul nostro modello di business è stato troppo alto per riuscire a lanciare il telefono”.

Per questo motivo il tanto chiacchierato “iFon” di iVoice non riuscì ad arrivare sul mercato vista la mancanza di fondi, ma nonostante tutto il marchio era già stato registrato e adesso iVoice ha deciso di rivolgersi alle autorità competenti per proteggere il suo prodotto con l’intento di richiedere l’utilizzo esclusivo del marchio sul suolo indiano. È curioso notare che nonostante tutto Apple aveva già avuto a che fare con la iVoice nel 2008, quando venne lanciato da Vodafone l’iPhone 3G in India, l’azienda di Cupertino richiese che il marchio “iFon” non venisse utilizzato appellandosi alle legge sulla protezione dei marchi internazionali, ma ciò non le venne accordato e i due brand iniziarono a coesistere fino ad oggi.

Ora non resta che attendere lo svolgimento del processo che si preannuncia molto lungo, al momento si parla di mesi o addirittura anni. Nonostante tutto Apple non dovrebbe avere problemi essendo che una prima registrazione del brand “iPhone” a livello internazionale avvenne già nel 2006, ovvero l’anno prima della fondazione di iVoice. Inoltre il brand “iPhone” è contestato solo per lo stesso suono che ha con “iFon”, la parola infatti è completamente diversa e questo sarà sicuramente un vantaggio per Apple in tribunale.

Via

The following two tabs change content below.

Lorenzo Lanzarone

Amministratore
Studente di Informatica per il Management. Amministratore di TechEarthBlog e ViewSoftware. Visita il mio sito web personale: www.lorenzolanzarone.it