iTunes Match finalmente disponibile (negli USA): scopriamo come funziona!

Dopo diversi mesi di attesa, Apple ha finalmente rilasciato l’atteso iTunes Match, un servizio che consente di accedere alla propria libreria musicale da qualsiasi iDevice connesso ad internet, sfruttando il proprio account iCloud. Il servizio, per ora, è disponibile solo negli USA e dovrebbe arrivare in Italia nei primi mesi del 2012.

iTunes Match, una scia nel cielo

Descrivere iTunes Match è un po’ come descrivere un jet che vola nel cielo: sai che è lì perché c’è la scia, ma non si può effettivamente vedere. Ed iTunes Match è proprio questo: un servizio “cloud”, “sulla nuvola”, che non ha uno spazio fisico vero e proprio, ma che allo stesso tempo esiste e consente di ascoltare la musica da diversi dispositivi.

La premessa di base di iTunes Match è che iTunes raccoglie tutti i dati sulle canzoni presenti sul tuo computer e le invia ad Apple per l’elaborazione. Se c’è una versione migliore sui server, Apple sostituirà la vostra copia con la versione migliorata dello stesso brano. Se non esiste una versione migliore, Apple caricherà direttamente la vostra canzone sul tuo account iCloud. Da questo momento in poi sarete in grado di scaricare e ascoltare i vostri brani da iPhone, iPod Touch e iPad. Ogni canzone è disponibile in formato AAC a 256Kbps.

Per questo servizio, Apple richiede 24,99$ l’anno per memorizzare fino a 25.000 brani sui suoi server. Al momento iTunes Match di un singolo account iCloud può essere utilizzato fino ad un massimo di cinque computer autorizzati, più logicamente cinque dispositivi iOS. E’ anche possibile collegare al servizio fino a due Apple TV.

Primi Passi

Per iniziare a utilizzare iTunes Match è necessario prima di tutto aggiornare iTunes alla versione 10.5.1. Una volta aggiornato il programma Apple, bisogna attivare la funzione “Attiva iTunes Match” dal menu Store. In questa pagina va anche selezionata la voce per il pagamento dei 24,99$ annui. Ricordate: Apple confermerà automaticamente il servizio di anno in anno, a meno che voi non ne chiediate la sospensione prima della scadenza annuale.

Una volta acquistato l’abbonamento, iTunes Match inizierà la scansione della libreria musicale su iTunes. Durante questo periodo, la cui durata dipende dal numero di brani presenti sul computer, è possibile continuare ad utilizzare iTunes. Se iTunes viene chiuso, il processo di scansione si interrompe e può essere ripreso selezionando Riavvia dal menu di sinistra di iTunes.

Una volta completato il procedimento, Apple sostituisce automaticamente (se necessario) le sue versioni dei brani con quelle iCloud. Se poi nei giorni successivi aggiungete nuovi brani, ricordatevi di selezionare la voce Store di iTunes e cliccare su Aggiorna iTunes Match per mantenere sempre aggiornato iCloud.

Sui dispositivi iOS

Ma il vero divertimento si ha con gli iDevice e iTunes Match. Per abilitare la funzione su iPhone è sufficiente andare in Impostazioni>Musica e attivare la voce iTunes Match. E’ consigliabile anche attivare la voce All Music, per scaricare automaticamente i nuovi brani presenti su iCloud.

Andando nell’applicazione Musica, si noterà che i brani presenti su iCloud presentano una nuova icona sulla parte destra. Per scaricare un brano o un intero album da iCloud è sufficiente toccare tale icona. iTunes Match, infatti, non fa ascoltare in streaming il brano, ma lo scarica sul dispositivo e non potrete ascoltarlo fino a quando il download non sarà completato. Questo significa che potrete evitare di inserire 10 GB di musica su iPhone, mantenendo libero lo spazio, e dovrete solo aspettare il tempo di scaricamento di un qualsiasi vostro brano presente su iCloud (e quindi sul vostro computer) per ascoltarlo. Tali brani rimarranno in memoria per diverse ore, poi verranno automaticamente cancellati dal dispositivo e dovrete riscaricarli cliccando nuovamente sul nome del brano stesso in Musica.

Dalle prime prove negli USA, tutti gli utenti sono entusiasti di questo servizio, dato che è semplicissimo, funziona bene e consente davvero di risparmiare in termini di spazio, dato che praticamente possiamo avere 25.000 brani senza occupare spazio (se non temporaneamente) su iPhone.

FONTE: iPhoneItalia

The following two tabs change content below.

Lorenzo Lanzarone

Amministratore
Studente di Informatica per il Management. Amministratore di TechEarthBlog e ViewSoftware. Visita il mio sito web personale: www.lorenzolanzarone.it