Secondo Wall Street iOS 6 farà aumentare la quota di mercato di Apple nel settore smartphone

Il keynote di Apple d’apertura della WWDC si è tenuto ieri, ma diversi analisti hanno già proposto le proprie teorie in merito a come le novità presentati da Apple influenzeranno l’azienda in futuro.

Il keynote d’apertura della WWDC 2012 ha avuto un impatto positivo sugli analisti di Wall Street, la cui teoria è che iOS 6 possa aiutare Apple a rendere l’iPhone il dispositivo di punta nel mercato degli smartphone. Secondo l’analista Gene Munster diPiper Jaffray una maggiore integrazione tra il dispositivo ed il Web in iOS 6 permetterà ad Apple di aumentare il divario tra essa e Google, soprattutto in quanto il colosso di Mountain View difficilmente potrebbe ottenere la stessa partnership attualmente presente tra Apple e Facebook.

Munster crede che iOS 6 possa posare le fondamenta che aiuteranno Apple a guadagnare quote di mercato negli Stati Uniti più rapidamente rispetto ad Android entro il prossimo anno, e lo stesso potrebbe accadere in Europa occidentale. Stando alle sue previsioni, la quota di mercato globale dell’iPhone salirà dal 23% al 33% nel 2015.

Secondo l’analista Brian Marshall dellISI Group, Tim Cook è riuscito a gestire in modo abile la presentazione, nonostante le prestazioni di Steve Jobs siano impossibili da replicare. Ritiene inoltre che gli aggiornamenti per il MacBook Air e MacBook Pro aiuteranno Apple a far continuare l’ottimo periodo attraversato, mentre le nuove funzionalità in iOS 6 manterranno il sistema operativo sulla vetta delle piattaforme mobili. Anche Mark Moskowitz di J.P. Morgan ha commentato la presentazione di ieri; l’analista sembrerebbe credere che Passbook e la nuova app Mappe in iOS evidenzino la crescente presenza di Apple nella vita digitale. Insieme a FaceTime su 3G, le funzioni sopracitate hanno rappresentato i momenti salienti della WWDC in attesa del prossimo iPhone. Moskowitz crede inoltre che i nuovo MacBook possano permettere ad Apple di continuare a rimanere in testa nella competizione con gli Ultrabooks basati su Windows.

Katy Huberty di Morgan Stanley ha evidenziato invece il grande aumento degli account su App Store con carte di credito, mostrando un aumento del 78% durante l’anno. L’analista Huberty ritiene che il mercato cinese sia di fondamentale importanza per Apple per quanto riguarda la crescita a lungo termine, ed infatti sarebbe più che soddisfatta degli annunci in merito alle feature dedicate alla Cina. Amit Daryanani di RBC Capital Markets ha affermato di aver lasciato il keynote molteo impressionato dal nuovo MacBook Pro con Retina display, insieme anche agli altri annunci di Apple. Crede che la stretta integrazione l’ecosistema di Apple continuerà a crescere quest’anno con il rilascio di OS X 10.8 Mountain Lion ed iOS 6. In particolare ritiene che l’app Mappe possa aumentare la competizione con Google, e di che FaceTime in 3G suggerisca la presentazione di un nuovo iPhone abilitato alla rete LTE entro la fine del 2012.

Infine l’analista Alex guana di JMP Securities è stato uno dei meno impressionati da Apple, mantenendo invariato il rating per la performance della compagnia in Borsa. Proprio a causa dei pochi annunci le azioni AAPL avrebbero chiuso con un calo dell’1.6%.

FONTE: iPhoneItalia

The following two tabs change content below.

Lorenzo Lanzarone

Amministratore
Studente di Informatica per il Management. Amministratore di TechEarthBlog e ViewSoftware. Visita il mio sito web personale: www.lorenzolanzarone.it