Windows 9: quali saranno le novità? Facciamo il punto della situazione

Come è ormai risaputo Windows 8, e ancora di più Windows 8.1, non sono certo riusciti ad entrare nel cuore di utenti e sviluppatori, probabilmente spaesati dalla nuova interfaccia “Metro” o “Design” (come si chiama ora) che però conviveva con la classica interfaccia “Desktop” di Windows basata su menu e finestre. Quali saranno quindi le intenzioni di Microsoft per Windows 9?

Windows 9

Per questi motivi Windows 9 (nome in codice Threshold), il prossimo importante aggiornamento che Microsoft ha in cantiere, dovrà essere all’altezza delle aspettative e cercare in qualche modo di rimediare agli errori commessi in passato. Ciò che per ora si sa per certo è che il nuovo Windows 9 sarà in grado di integrare maggiormente le due diverse interfacce (che per ora sono praticamente indipendenti), ad esempio sarà possibile usare le app in stile “Metro” come fossero delle finestra classiche e inoltre il menu Start subirà delle modifiche adottando una sorta di “Live Tiles” (un po come nell’immagine in alto).

Sembra inoltre che l’interfaccia “Metro” attualmente impostata come principale di defult sarà invece “oscurata” e verrà abilitata dall’utente solo su sua richiesta, quindi una sorta di passo indietro da parte di Microsoft (alla quale va comunque dato atto di aver provato a rianimare Windows prendendo spunto da Windows Phone). Diversa sarà invece la situazione per i tablet, nei quali l’interfaccia “Modern” avrà la precedenza su quella “Desktop” che comunque continuerà ad essere disponibile.

Un ulteriore importante passo in avanti riguarda l’intero ecosistema Microsoft, gli sviluppatori potranno infatti sviluppare una singola versione della propria app che funzionerà automaticamente sui computer e tablet con Windows 9 e sugli smartphone Windows Phone. Ora non resta che aspettare, probabilmente a fine estate arriverà un nuovo piccolo aggiornamento di Windows 8.1 e solo alla fine dell’anno potrebbe essere disponibile la Developer Preview di Windows 9, che sarà disponibile per tutti gli  utenti durante la seconda metà del 2015. Non si sa ancora se si tratterà di un semplice aggiornamento gratuito o sarà necessario ancora una volta acquistare il nuovo OS online o in DVD. Una cosa è certa, Microsoft deve cercare di accorciare i tempi dato che Apple (la diretta concorrente) ha ormai una linea chiara: un nuovo sistema operativo per Mac ogni anno, gratuito e facilmente scaricabile dal Mac App Store. Inoltre proprio la nuova versione di OS X denominata “Yosemite” sarà un ulteriore passo in avanti verso la fusione (sia grafica che funzionale) con i dispositivi iOS, la stessa strada che ha intrapreso anche Microsoft cercando di unire sempre più Windows con Windows Phone.

The following two tabs change content below.

Lorenzo Lanzarone

Amministratore
Studente di Informatica per il Management. Amministratore di TechEarthBlog e ViewSoftware. Visita il mio sito web personale: www.lorenzolanzarone.it