Apple iPhone 5 vs Samsung Galaxy S3

Continuano i rumors sui due smartphone più attesi del momento, stiamo parlando dell‘iPhone 5 e del Galaxy S3.

In realtà, dietro a questi due device c’è molto di più. Ci sono due diversi modi di pensare, di concepire la tecnologia, di “costruire” il futuro.

L’azienda di Cupertino, grazie al pensiero del suo fondatore Steve Jobs, da anni pratica un strategia di tipo verticale con prodotti “chiusi”, dove l’hardware e software sono un tutt’uno come corpo e anima. Questa visione della tecnologia, nel corso degli anni passati, ha fatto perdere ad Apple parecchio terreno nei confronti di Microsoft ma oggi, con i prodotti di nuova generazione della mela morsicata, sembra rivelarsi una strategia vincente.

Direte voi, cosa c’entra tutto questo con iPhone 5? Bhè, in realtà c’entra moltissimo. La scelta del “tutto incluso” pone al momento Apple in una posizione di vantaggio rispetto agli altri competitor.Perchè?

Perché l‘iPhone 5, una volta acquistato,diventa non solo un telefono ma uno strumento per poter usufruire di servizi che ci sono messi a disposizione da Apple: iCloud, Apple Store, iTunes, iTunes Match ecc ecc. Chiaro il concetto no? Un solo device, tanti servizi a portata di mano. Ovviamente questa, oltre al design di alto profilo, resta per chi deve fare una scelta d’acquisto uno dei punti a favore di Apple e del suo iPhone 5.

Ovviamente però il concetto di tecnologia verticale ha un rovescio della medaglia, la poca libertà. Ecco che entra in scena Android con il suo Google.

Google invece, nata con il motto “Non siamo il diavolo”, da anni apre le porta agli sviluppatori. Il suo sistema operativo, Android, ne è la testimonianza. Grazie alla possibilità di poterne usufruire e di poterlo personalizzare, Android si è diffuso rapidamente tra i vari brand ed ha permesso a diverse aziende (una su tutte Samsung) di poter entrare prepotentemente nel mondo mobile e di poter controbattere il dominio Apple che, dopo la presentazione del primo iPhone, aveva lasciato senza fiato tutti (Nokia soprattutto).

La scelta di una diffusione orizzontale di Android ha portato tanti benefici per il consumatore che può adesso scegliere tra diverse marche, diversi device, diverse fasce di prezzo e, per tutti coloro che “giocano” con il codice, diverse versioni del sistema operativo (ROM cucinate).

Chi sceglie un terminale Android, come il Samsung Galaxy S3 o Nexus, lo fa per “questa” voglia di libertà, perché non vuole magari “passare” per iTunes per ogni operazione ed essere libero di scambiare file bluetooth.

Fantastico direte voi, allora scelgo Android e magari il Samsung Galaxy S3! In realtà anche qui non è tutto oro quel che luccica, diversi brand spesso abbandonano le nuove versioni di Android, non hanno la stessa cura del cliente di Apple, personalizzano male il telefono e, nel caso di cambiamenti important,i l’aggiornamento del s.o. è lungo e poco compatibile.

Ma allora qual’è la scelta giusta?

In realtà non credo ci sia una scelta giusta, ogni persona all’atto dell’acquisto dovrà pensare quale “mondo” sente più vicino tenendo ben presente che Apple e Samsung sono due aziende con i loro pregi e difetti ma due modi divivere la tecnologia molto diversi.

FONTE: iLoveTech

The following two tabs change content below.

Lorenzo Lanzarone

Amministratore
Studente di Informatica per il Management. Amministratore di TechEarthBlog e ViewSoftware. Visita il mio sito web personale: www.lorenzolanzarone.it