HP TouchSmart TM2-2101sl con Windows 8 Developer Preview

Windows 8 è progettato per dare il meglio di se sugli schermi touch, quindi lo abbiamo installato subito sul nostro HP TM2 per testarne il funzionamento. In questa recensione, accompagnata da una breve video, analizzeremo come si comporta il sistema e cosa ancora non funziona.

Partiamo subito con l’elencare le principali caratteristiche del TM2-2101sl:

  • CPU Intel Core i3 380UM da 1.33 GHz
  • RAM 4 GB espandibile fino a 8 GB
  • HD 320 GB a 7200 RPM
  • Doppia scheda grafica: Intel integrata + ATI Mobility Radeon HD 5450 da 512 MB
  • Schermo 12.1 pollici con risoluzione 1280×800
  • Touch screen + Digitalizzatore Wacom
  • Dimensioni 326x30x230 mm
  • Peso 1.9 kg
  • Batteria 6 celle
  • WiFi bgn, Ethernet, VGA, 3 USB, Lettore MemoryCard
Si tratta di uno dei migliori prodotti della sua categoria in quanto a rapporto qualità prezzo, perché offre tante caratteristiche e pochi compromessi, ad un prezzo molto accessibile (ma anche molto variabile).

ESPERIENZA WINDOWS 7

Di default monta Windows 7 Home Premium a 64 bit che si comporta egregiamente, infatti nonostante il processore possa sembrare poco potente il sistema è sempre reattivo.
L’esperienza touch è ottima grazie ai driver ben realizzati e ai vari software di sistema e non. Di particolare rilievo il riconoscimento della scrittura a mano libera, così come la possibilità di scrivere contemporaneamente a mano libera (penna Wacom) e con la tastiera fisica.
Ogni tanto il touch tramite dito perde qualche input, ma questo è dovuto ad una impostazione di risparmio energetico che può essere facilmente disattivata. Permane invece qualche problema col multitouch, seppur minimo.
Quando si scrive col pennino Wacom il tocco delle dita non viene rilevato, in questo modo è possibile poggiare la mano proprio come se si stesse scrivendo su un foglio di carta senza ottenere input indesiderati.
La scheda grafica convertibile è un’altra grande trovata, perché permette di utilizzare la Intel integrata quando si vuole risparmiare batteria (e le prestazioni grafiche sono più che sufficienti per il normale utilizzo, anche con Aero attivo) e passare alla ATI solo quando servono prestazioni grafiche più elevate (mi è capitato di rado).

ESPERIENZA WINDOWS 8

Installando Windows 8 Developer Preview abbiamo rilevato quattro grandi vantaggi:
  • Touch screen più sensibile al tocco delle dita (grazie ai driver integrati in Windows 8)
  • Multi touch sempre rilevato (anche questo grazie ai driver integrati in Windows 8)
  • Avvio rapidissimo
  • Tastiera su schermo eccellente (quella di Windows 7 ogni tanto perdeva input)
Ecco invece i problemi che si presentano subito dopo l’installazione di Windows 8:
  • La rotazione automatica dello schermo non funziona
  • La luminosità dello schermo non è regolabile
  • Viene utilizzata la scheda video Intel e non si riesce a passare alla ATI
I primi due problemi si risolvono immediatamente installando gli opportuni driver (che sono messi da HP in una cartella nella directory C: di Windows 7), ovvero HP Quick Launch e Intel Graphics. Per il terzo problema invece non siamo ancora riusciti a trovare una soluzione, perché nonostante la scheda ATI venga vista dal sistema non è possibile utilizzarla.
Tutta l’esperienza Windows 8 è fluida come su Windows 7, l’unica pecca è l’assenza del riconoscimento della scrittura a mano libera in italiano perché la nuova versione di tale software è ancora in fase di sviluppo, mentre è eccellente la nuova tastiera su schermo.
The following two tabs change content below.

Lorenzo Lanzarone

Amministratore
Studente di Informatica per il Management. Amministratore di TechEarthBlog e ViewSoftware. Visita il mio sito web personale: www.lorenzolanzarone.it