iPhone: aumentate le vendite negli USA e in UK, cali generali nel resto d’Europa

In base ad una nuova analisi a cura di Kantar Worldpanel sulla vendita di iPhone a livello internazionale, sembra che Apple possa contare su un discreto aumento sia negli Stati Uniti che in Inghilterra, mostrando tuttavia difficoltà all’interno del territorio europe; territorio positivo per quanto riguarda invece le vendite di terminali Android.

La commercializzazione di iPhone sarebbe stata caratterizzata da sensibili miglioramenti in termini di quota di vendite sia negli Stati Uniti che in Inghilterra, in base a quanto riportato da Kantar. Mentre negli USA la quota di Apple all’interno del settore smartphone ha subito un netto aumento, passando dal 25% al 32%, il Regno Unito avrebbe mostrato risultati analoghi, passando anche in questo caso dal 21% al 31%.

In termini di vendite, tuttavia, l’iPhone non avrebbe ottenuto risultati positivi nel vecchio continente, con cali in tutti i principali paesi, tra cui Italia, Germania, Spagna e Francia, con quest’ultimo caratterizzato da una flessione maggiore rispetto alle altre nazioni, andando dal 29% al 20%, mentre la Germania avrebbe visto una più live flessione, passando dal 27% al 22%. In particolare la Germania sembrerebbe aver rappresentato un ottimo territorio per l’andamento dei terminali Android mostrando rilevanti aumenti, arrivando addirittura ad una quota del 61%, caratterizzata dal primato detenuto dal Samsung Galaxy S II.

Secondo quanto ritenuto da Kantar, il calo di vendite in Francia sarebbe da attribuire ad un’accresciuta sensibilità dei consumatori rivolta ai prezzi a cui i terminali vengono offerti, mentre la maggioranza dei paesi all’interno dell’Europa continentale starebbe affrontando una situazione di recupero in seguito alla forte crisi economica. Parte delle differenze tra i diversi produttori potrebbe comunque derivare in modo cospicuo dalle strategie di marketing del colosso sudcoreano Samsung, il quale avrebbe frequentemente privilegiato il territorio europeo, offrendo ad esempio il proprio Galaxy S II già da maggio, rimandando ad ottobre il lancio negli Stati Uniti, a causa probabilmente degli accordi necessari con i diversi operatori telefonici.

Per quanto riguarda le motivazioni dei buoni risultati ottenuti in Australia ed Inghilterra, purtroppo queste non sono state identificate, mentre relativamente al territorio statunitense Apple avrebbe potuto contare su un positivo impatto con il proprio iPhone 4S in seguito al lancio con gli operatori Verizon e Spring; l’iPhone 4S si troverebbe infatti in testa alle vendite attraverso i vari operatori telefonici sin dalla sua commercializzazione in ottobre.

FONTE: iPhoneItalia

The following two tabs change content below.

Lorenzo Lanzarone

Amministratore
Studente di Informatica per il Management. Amministratore di TechEarthBlog e ViewSoftware. Visita il mio sito web personale: www.lorenzolanzarone.it