Samsung ha fatto la sua mossa, come reagirà Apple?

Probabilmente ci vorranno ancora cinque mesi prima di vedere il nuovo iPhone 5, ma nel frattempo Samsung ha già presentato il suo smartphone di punta per questo 2012: il Galaxy S III. Riuscirà questo dispositivo a rubare utenti iPhone? E come dovrà rispondere Apple?

Samsung è riuscita a creare una tipologia di smartphone, i Galaxy S, capace di catturare l’attenzione di milioni di clienti in tutto il mondo e di diventare l’unico vero competitor dell’iPhone. Per farlo, la società coreana ha optato per un mix di design, software (Android) e specifiche hardware all’avanguardia.

Abbiamo già dato uno sguardo alle caratteristiche del Galaxy S III e sappiamo che sono davvero interessanti: processore quad-core da 1.4GHZ, 1GB di RAM, schermo Super Amoled da 4,8″ e ottima fotocamera. A queste caratteristiche si aggiungono poi elementi software non di poco conto, come S-Voice, un assistente vocale che, in attesa dei primi veri test, sembra poter competere con Siri di Apple. Al di là delle polemiche su “chi copia chi”, è fuor di dubbio che questo terminale, sulla carta, è un ottimo prodotto. Ma riuscirà Samsung a rubare clienti ad Apple? Lo schermo da 4,8″, paradossalmente, non aiuta. Questo Galaxy S, infatti, si allontana molto da quelle che sono le caratteristiche che il classico utente iPhone apprezza: portabilità, qualità dei materiali, semplicità d’uso, integrazione con gli altri dispositivi in possesso. Uno schermo da 4,8″ rende questo dispositivo molto ingombrante e questo potrebbe essere uno svantaggio per Samsung. Da recenti sondaggi, infatti, è emerso che la gran parte degli utenti considera ideale uno schermo da 4″, non di più, e che comunque preferisce il display da 3,5″ ad un “quasi-tablet” da 4,8 pollici.

Insomma, il Galaxy S III non sembra rispecchiare le peculiarità dello stile Apple. Questo è un aspetto assolutamente positivo se si parla di diversità dei prodotti disponibili per il consumatore, ma potrebbe essere un limite se Samsung voleva davvero “rubare” clienti ad Apple. Inoltre, l’utente Apple si è già creato un integrazione tra più dispositivi difficile da ripetere per Android e Samsung: iCloud sta infatti diventando l’elemento in più per chi cerca l’integrazione perfetta, semplice e veloce tra i propri apparecchi elettronici.

Molti nuovi utenti invece, ancora indecisi tra iOS e Android, probabilmente aspetteranno qualche mese per scoprire cosa Apple ha in serbo con l’iPhone 5. Uno schermo da 4″? Funzioni mai viste in precedenza? Un design da urlo? Staremo a vedere, fatto sta che Apple proporrà sicuramente qualcosa di nuovo e, se anche dovesse continuare a ritenere i 3,5″  del display la dimensione ideale per uno smartphone, punterà su altre caratteristiche per convincere gli utenti. Di sicuro, però, non avremo un iPhone 5 da 4,8″ e, inoltre, almeno in Italia per la prima volta potrebbe costare meno del suo rivale Samsung: il Galaxy S III viene infatti proposto al prezzo di 699€, mentre l’iPhone 5 dovrebbe costare 659€.

La lotta sta per iniziare.

FONTE: iPhoneItalia

The following two tabs change content below.

Lorenzo Lanzarone

Amministratore
Studente di Informatica per il Management. Amministratore di TechEarthBlog e ViewSoftware. Visita il mio sito web personale: www.lorenzolanzarone.it