TechEarthBlog: Speciale Windows Phone 7 Mango

Microsoft come annunciato ha rilasciato Windows Phone 7 Mango il suo aggiornamento più sostanzioso, vediamo le novità:

  • MultiTasking (funzionalità molto attesa, attualmente possono andare in multitasking solo i software di sistemi. Per adesso come già detto Microsoft ha preferito prediligere la velocità del sistema, seguendo la filosofia sulla velocità di Google)
  • WiFi HotSpot (altra funzionalità molto, ma molto attesa. Con essa si può condividere la connessione del telefono tramite WiFi ad altri dispositivi o computer)
  • Internet Explorer 9
  • Suonerie personalizzate (ora si possono scegliere suonerie solo fra quelle già presenti sul telefono)
  • Navigazione satellitare Turn-by-turn
  • L’Hub Contatti mostrerà lo stato online dei nostri amici
  • Hub Giochi rinnovato
  • Xbox Libe migliorato
  • Inserimento di gruppi per poter gestire meglio l’invio di sms ed email a più contatti
  • Ottimizzazione della memoria
  • Ottimizzazione dei consumi energetici
  • Ricerca delle applicazioni tramite immissione testo
  • Bing Audio, Bing Vision e dettatura vocale
  • Integrazione con Chat Facebook, Messenger ed AOL (ed immagino anche Skype vista l’acquisizione da parte di Microsoft)
  • La schermata di blocco tasti potrà cambiare lo sfondo a seconda dell’AlbumArt della canzone in ascolto
  • Inseriti i servizi cloud Office 365 e Skydrive nell’Hub Office
  • Check-in nativi (come FourSquare o Facebook Luoghi, questa è da verificare, è stata anticipata su Twitter da un tester, che poi ha cancellato il post)
  • HTML 5
  • Accelerazione Hardware
  • 1.500 nuove API di programmazione.
  • Integrazione con Twitter
  • Integrazione con Kinect
  • Miglioramento della ricerca nel MarketPlace
  • Supporto di Silverlight nel browser
  • Supporto di SQL CE
  • Parental Control
  • Servizio di download file
  • Cartelle di mail pinnabili per posizionarle nello Start Hub
  • Indoor Maps (mappe di centri commerciali e posti al chiuso)
  • Traduzioni da immagini (vi trovate all’estero, fotografate un cartello e lo traduce)
  • Ricerche audio (tipo Shazam)
  • Ricerche per immagini
  • Tastiera virtuale migliorata
  • Integrazione con Linkedin
  • Integrazione del calendario con Facebook Eventi
  • Riconoscimento facciale
  • Tag delle persone (come sulle foto di Facebook)
  • Comandi di riproduzione audio sul Lock Screen
  • Emoticon
  • Miglioramento delle informazioni durante la riproduzione di canzoni (dati della canzone, artista, album, fotografia dell’album)
  • Supporto di  PhotoSynth
  • Dettato degli sms (voi parlate e lui scrive)
Direi che di novità ce ne sono veramente parecchie. E quelle che ho trovato sono solo una parte delle 500 dichiarate.
C’è anche un altra novità, che io aspettavo, anche se ancora non è come vorrei. Il MarketPlace si triplica. Ovvero diventa:
  • Pubblico
  • Privato
  • Beta
Il MarketPlace Pubblico è quello attuale, da dove gli utenti scaricano e comprano applicazioni.
Il MarketPlace Privato pemette di limitare lo scaricamento delle applicazione. Una applicazione del MarketPlace privato è scaricabile solo se si conosce il link, che quindi viene distribuito dallo sviluppatore a chi vuole.
Il MarketPlace Beta è per le applicazione in via di sviluppo, dove lo sviluppatore può decidere di farla scaricare a massimo 100 utenti per provarla. Lo sviluppatore deve inserire i LiveId delle persone a cui si vuole far scaricare la applicazione, e può farlo per massimo 90 giorni. In questo MarketPlace le applicazioni possono essere pubblicate senza passare per la certificazione di Microsoft (che vuole che siano verificate alcune regole prima di poter pubblicare una applicazione).
Perchè in questo non sono soddisfatto? Perchè c’è una cosa attesa da molto dagli sviluppatori come me. L’Enterprise MarketPlace. Ovvero un posto per poter distribuire le applicazioni ad un numero selezionato di dispositivi. Immaginate che io stia sviluppando un software una grande azienda dal quale si possano consultare delle informazioni riservate aziendali. Come posso distribuirlo solo ai dispositivi dei dipendenti della società ed essere sicuro che altri non lo scarichino? Adesso non posso farlo. È vero che hanno introdotto il MarketPlace privato, però è altrettanto vero che il software può essere scaricato da chiunque conosca il link e così non posso neanche decidere di disabilitarlo su un determinato dispositivo. In effetti già sarebbe buono poter avere un misto fra il Privato e il Beta, ovvero App non ricercabile e scaricabile da un numero predeterminato di LiveId. Per questo ho paura che dovremo aspettare il prossimo aggiornamento di Windows Phone 7. A quel punto potremo riprendere a realizzare qualsiasi tipo di applicazione aziendale come facevamo su Windows Mobile.
The following two tabs change content below.

Lorenzo Lanzarone

Amministratore
Studente di Informatica per il Management. Amministratore di TechEarthBlog e ViewSoftware. Visita il mio sito web personale: www.lorenzolanzarone.it