Nuovi MacBook Pro: ecco i primi benchmark di velocità!

Eravamo in attesa dei primi test sulle performance dei nuovi notebooks di casa Apple, ed eccoli qui. Con l’arrivo dell’hardware di nuova generazione, come le CPU Ivy Bridge, ci si aspettano risultati rassicuranti sulle prestazioni. Ecco i risultati dei primi test eseguiti su tutta la nuova linea Pro.

L’analisi è stata fatta dai ragazzi di Macworld e potete visionare i risultati completi cliccando qui. I punteggi indicano il tempo necessario (in secondi) per svolgere l’operazione richiesta. Sono anche presenti dei punteggi relativi a prove con Cinebench e Portal, dove sono indicati i frames per secondo raggiunti. Risultato? Tra i 13″, il modello da 2.9 Ghz 2012 registra su Speedmark 25 punti in più rispetto al suo concorrente dell’anno scorso. la HD4000 sicuramente fa registrare risultati migliori in campo grafico: Portal 2 guadagna più di 20 frame per secondo, che è un risultato notevole. A onor del vero, però, va detto che il suo predecessore pare spuntarla in alcune occasioni, cosa che ci fa pensare che le prestazioni della nuova componentistica Intel non siano poi così marcate dappertutto.

Discorso diverso in campo 15″, dove peraltro si inserisce il nuovo, agguerrito, Macbook Pro con Retina Display. L’arrivo della nuova GPU Nvidia sicuramente influisce tanto sulle prestazioni grafiche: Portal 2 viene eseguito al meglio sul Macbook Pro top di gamma (non Retina), dove registra un framerate decisamente più alto del modello precedente (38 frames di differenza!). I MBP di scorsa generazione paiono spuntarla soltanto in pochissime occasioni, in cui forse è la minore ottimizzazione del nuovo hardware che impedisce ai nuovi arrivati di primeggiare dappertutto. Ma parliamo dei Macbook Pro con Display Retina. Sebbene questi non riescano a raggiungere il top nel gaming, gli altri risultati sono, come ci aspettavamo, sorprendenti. Pensiamo solo all’impennata del punteggio di Speedmark (330 per il MBP Retina 2.6 Ghz, contro i 239 del MBP 2012 top di gamma non Retina). La causa di tutto è sicuramente da imputarsi all’SSD, che velocizza sensibilmente la maggiorparte delle operazioni (mentre le prestazioni di gioco dipendono quasi esclusivamente da CPU, GPU e RAM). Insomma, i Macbook Pro con Display Retina mantengono le aspettative e si confermano i Macbook Pro più veloci di sempre e i più adatti ad accompagnare fedelmente gli utenti professionisti.

FONTE: SlideToMac

The following two tabs change content below.

Lorenzo Lanzarone

Amministratore
Studente di Informatica per il Management. Amministratore di TechEarthBlog e ViewSoftware. Visita il mio sito web: www.lorenzolanzarone.it