Nuovi MacBook Pro: trapelate in rete le possibili caratteristiche tecniche

Su The Verge è apparsa un’immagine che ritrae un foglio con le specifiche di un MacBook Pro da 13.3″. L’immagine sembra autentica, ma si tratta davvero delle features del prossimo portatile made in Cupertino? Vediamo quali sono le caratteristiche.

Dalla lunga lista si evince che questo modello sarà equipaggiato con i nuovi Ivy Bridge, avrà un risoluzione di 1280×800 pixel (e quindi non un Retina display) e adotterà lo standard USB 3.0, possibile grazie ai nuovi processori. Per quanto riguarda il resto troviamo i soliti 4 Gb di RAM e l’HDD da 500 GB. Il peso più o meno identico a quello del modello attualte (solo 0.02 kg in più) lascia pensare poi che il design sia rimasto invariato. Essendo un’immagine facilmente modificabile i ragazzi di The Verge hanno cercato di verificare il codice a barre  826-9882-A presente nella foto e sembra dare un risultato molto simile a quello ottenuto lo scorso anno quando una foto analoga anticipava l’introduzione da parte di Apple delle nuove porte Thunderbolt.

Personalmente spero con tutto il cuore che queste non siano le caratteristiche del nuovo Macbook Pro perché altrimenti tutta l’attesa e le aspettative mie e di milioni di utenti sarebbe quantomeno deluse, vista la risoluzione dello schermo sempre uguale, una non-introduzione dell’unità SSD di serie e forse e soprattutto del design qualora dovesse risultare molto simile a quello attuale. E voi cosa ne pensate? Sareste contenti di questo nuovo Macbook Pro? Fateci sapere la vostra.

Colgo l’occasione per ricordarvi che lunedì 11 Giugno dalle ore 18:30 potrete seguire qui su TechEarthBlog (http://www.techearthblog.com) il LiveBlog della conferenza di apertura del WWDC 2012, nel quale verranno presentate molte novità riguardanti il mondo Apple, per maggiori informazioni clicca QUI.

FONTE: iSpazioMac

The following two tabs change content below.

Lorenzo Lanzarone

Amministratore
Studente di Informatica per il Management. Amministratore di TechEarthBlog e ViewSoftware. Visita il mio sito web personale: www.lorenzolanzarone.it