Pronto il Galaxy Nexus, sfida all’iPhone 4S

A pochi giorni dal debutto dell’iPhone 4S (che su Internet fa già parlare per i primi difetti ), si fa sempre più serrata la “lotta” fra i colossi dell’hi-tech: ieri, Google e Samsung hanno presentato a Hong Kong il Galaxy Nexus, nuovo smartphone che «si sblocca con un sorriso».

Dotato del nuovo sistema operativo Android 4.0 (meglio noto come Ice Cream Sandwich) con processore dual core da 1,2 GHz, in grado di supportare giochi e video in alta definizione, il Galaxy Nexus (che all’inizio si sarebbe dovuto chiamare Nexus Prime) è il terzo “googlefonino” dopo il Nexus One e il Nexus S.

Come per i precedenti, l’aspetto è decisamente accattivante, ma con caratteristiche tecniche chiaramente migliori: il display, con risoluzione 1280×720, è davvero esagerato (da ben 4,65 pollici) è un Super Amoled Hd, e l’apparecchio è snello, leggermente curvo, senza pulsanti “fisici”. Lo spessore nel punto più voluminoso raggiunge appena 8,84 millimetri, mentre la parte più sottile ne misura soltanto 4,29.

Una delle caratteristiche più divertenti è il sistema dello «sblocco con il sorriso», che permette di attivare lo smartphone non con combinazioni di tasti o “sfioramenti”, ma facendoci riconoscere attraverso la fotocamera frontale.

Ovviamente, c’è un intero set di applicazioni Google precaricate, tutte da sfruttare: dal “cloud” a Google +, da Maps a Google Calendar e il Galaxy Nexus sincronizza i dati con altri dispositivi collegati al proprio account Google.

Chiaramente è dotato di fotocamera, con possibilità di inquadratura panoramica e fotoritocco, e di videocamera, quest’ultima in grado di registrare video a 1080 dpi.

In vendita in Italia dalla seconda metà di novembre, dovrebbe costare 599 euro.

The following two tabs change content below.

Lorenzo Lanzarone

Amministratore
Studente di Informatica per il Management. Amministratore di TechEarthBlog e ViewSoftware. Visita il mio sito web personale: www.lorenzolanzarone.it