Quali funzioni di iOS vorremmo sul nostro Mac?

iOS5 è finalmente arrivato tra noi. Questo nuovo sistema ha aggiunto più di 200 nuove funzionalità ai nostri dispositivi; è stato presentato come il miglior sistema operativo in ambito mobile e sicuramente ne ha tutte le caratteristiche. Come molti utenti Mac sapranno  OS X Lion ha preso molto dal mondo mobile; l’introduzione di Mission Controlfull-screen AppLaunchpad e numerose altre funzioni hanno reso il sistema operativo di Apple intuitivo ed interattivo come mai. Tuttavia non possiamo dire che Lion possa essere perfetto (sopratutto ora che è appena arrivato sul mercato) ma bug e qualche problema di gioventù a parte, Apple potrebbe nuovamente mettere gli occhi sul fratellino minore, iOS, per cercare qualche nuova ispirazione. Andiamo quindi a riportare una lista di 5 funzionalità che sarebbe bello vedere implementate sulle prossime release di  OS X.

iBooks
In tantissimi abbiamo richiesto  un metodo per poter sfogliare il catalogo libri di iBooks Store direttamente dal proprio Mac. Finalmente ora è arrivata l’integrazione con iTunes. Anche gli amanti della “vecchia” carta credo si stiano accorgendo che gli eBook rappresentano il futuro e la crescita degli store e del numeo di titoli disponibili in formato digitale lo dimostrano.


Oltre a questo, Apple potrebbe riflettere su un fatto: Amazon, forse la più agguerrita rivale in termini di libri, permette la fruizione di tutti i suoi contenuti sui principali terminali mobili, indipendentemente dal sistema operativo ed inoltre ne permette la consultazione sia su Mac che su Windows. La domanda potrebbe essere: “perchè leggere un libro sul Mac?” Beh, se pensate al mondo della scuola o dell’università, potrebbe essere davvero utile avere il libro digitale anche su tali sistemi oltre che, ovviamente, su iPad.

Non sarà quindi una funzionalità di primaria importanza, ma sicuramente potrebbe essere un’utile ed interessante funzionalità aggiuntiva per il nostro OS X del futuro.

 

Notification Center
Una delle novità più attese presenti in iOS 5 è senza ombra di dubbio il Notification Center, ovvero la risposta di Apple a chi chiedeva un’evoluzione al già ottimo sistema di notifiche di iOS 4. Come ben sapete si tratta di un unico pannello nel quale vengono registrate tutte le notifiche del sistema.

Prima del Notification Center, le notifiche venivano presentate all’utente solamente con un palloncino sull’icona dell’applicazione. Una modalità definibile quindi per applicazione. Ma, se guardiamo più nel dettaglio, questo è esattamente quello che accade anche su OS X Lion dove ogni applicazione può attirare l’attenzione dell’utente oltre che con un segnale sonoro con un palloncino sopra la propria icona.

Sistema davvero ottimo non c’è che dire ma, con l’avvento del Mac App Store, il numero di applicazioni sui nostri Mac è sicuramente destinato ad aumentare e di conseguenza una notifica potrebbe essere semplicemente non vista o vista con troppo ritardo. Oltre a questo, si hanno applicazioni che vengono eseguite sia su iPad che su iPhone e anche su Mac e questo rende la gestione delle notifiche ancora più complessa.

Un Notification Center unico ed universale (che sfrutti, se possibile, anche iCloud, accesibile anche da Mac) potrebbe rendere le cose ancora più semplici a tutti gli utenti iOS e Mac OS X.

 

Reminders
Una delle cose che apprezzo maggiormente nell’utilizzo continuativo di Lion ed iOS, che rappresenta un grande vantaggio di Apple nei confronti dei concorrenti, è l’integrazione tra i due sistemi operativi. Mail, note, immagini, preferiti di Safari e calendari, possono essere tutti sincronizzati tramite iCloud o tramite iTunes, garantendo a noi utenti di avere sempre informazioni aggiornate su tutti i dispositivi e senza premere alcun tasto (nel caso di iCloud). iOS5 introduce inoltre un’utilissima applicazione dedicata ai vostri impegni e promemoria, dotata di numerose modalitá di notifica adattabili a tutte le possibili esigenze degli utenti. Seppur tale applicazione utilizzi iCloud per sincronizzare i vari iPhone ed iPad in nostro possesso, su Lion non esiste un’applicazione dello stesso tipo.

Mi correggo: effettivamente ci sarebbe iCal ma non è esattamente quello che intendo. La presenza di iCal, ovviamente renderebbe inutile lo sviluppo di un’applicazione aggiuntiva su OS X ma una sua integrazione nel sistema, come un tasto per creare un promemoria nelle principali applicazioni o qualosa di simile, sarebbe davvero fantastico ed utile.

 

Messages
FaceTime è stata una delle novità più interessanti ed inaspettate di iOS 4. Tuttavia l’utilizzo di questo nuovo servizio ha iniziato ad essere veramente utile quando Apple lo ha pienamente integrato in tutti i suoi dispositivi quali iPad2, iPodTouch, e sucessivamenete anche nei Mac. Ora FaceTime permette a noi utenti di raggiungere in modo del tutto gratuito tutti i dispositivi Apple della nostra famiglia ed amici. iMessages, introdotto in iOS5, è probabilmente molto più utile per tutti gli utenti in quanto mette a disposizione un meccanismo di messaging comodo, semplice e sopratutto gratuito tra tutti i dispositivi iOS. L’unico pezzo mancate di tutta la catena è OS X.

Applicazione dedicata o integrazione con iChat? Questa scelta la lasciamo nelle abili menti degli ingegneri Apple, anche se ammetto che l’idea di un’applicazione di video-conferenza tramite FaceTime che permetta anche l’invio di messaggi testuali, immagini e video sarebbe un’ottima soluzione al problema.

 

Siri
Siri, il nostro assistente personale (per ora straniero dato che è disponibile in fase beta nella sola lingua inglese) promette di aiutarci nell’esecuzione di svariate operazioni, soprattutto quando si hanno le mani occupate (ad esempio durante la guida). È davvero un sistema interessante, molto diverso da un qualsiasi software di riconoscimento vocale presente sugli attuali dispositivi mobili. È lecito pensare e sperare che, probabilmente, vedremo tale tecnologia al nostro fianco anche nelle prossime versioni di OS X.

Se pensate alle enormi potenzialità di tale sistema, questa potrebbe davvero essere la funzionalità che riscriverà il modo con cui ci si approccia al nostro Mac. Operazioni che ora eseguiamo con tastiera e mouse potranno essere eseguite per noi da Siri… semplicemente chiedendoglielo.

 Apri la presentazione Keynote per il meeting di aprile”

 Portami sul sito della Apple”

 Recupera la versione del file alla quale stavo lavorando la settimana scorsa”

 Mostrami tutte le foto del viaggio di Berlino”

Non male vero?

Ovviamente queste sono solamente alcune funzionalità che piacerebbe vedere sulle prossime release di OS X. Non sappiamo quando, ma siamo sicuri che iOS in futuro sarà fonte di grande ispirazione per i sistemi operativi Apple. Questa è infatti la strada intrapresa da Cupertino a partire dal lancio di OS X Lion, il sistema che porta sul Mac un pizzico di iPad ed iPhone per facilitare l’utente nello svolgimento delle operazioni a cui è abituato.

Voi che dite? Avete in mente altre funzionalità di iOS che vorreste vedere un domani implementate in OS X?

FONTE: SlideToMac

The following two tabs change content below.

Lorenzo Lanzarone

Amministratore
Studente di Informatica per il Management. Amministratore di TechEarthBlog e ViewSoftware. Visita il mio sito web personale: www.lorenzolanzarone.it