Secondo un ex-impiegato di Apple a Steve Jobs non sarebbe piaciuto Siri

Secondo quanto riportato da un ex-impiegato dell’azienda californiana sembra che Steve Jobs sarebbe “andato fuori di testa” per via della performance di Siri e di come molti all’interno della compagnia siano “imbarazzati per Siri”.

Sicuramente affermazioni dure soprattutto se si considera la fonte; a rilasciarle è stato un ex-impiegato di Apple secondo cui non tutti sarebbero soddisfatti di Siri e delle sue prestazioni, tanto da spingersi oltre affermando come Steve Jobs sarebbe andato fuori di testa per la nota funzione presente su iPhone 4S. Non c’è dubbio che Tim Cook stia lasciando la propria impronta su Apple, come emerso anche da una recente analisi di Fortune, ma Adam Lashinsky ritiene che Siri rifletta un cambio nella qualità dei prodotti dell’azienda californiana.

Lashinksy ha citato una fonte secondo cui “le persone sono imbarazzate da Siri”, ma non solo, in quanto anche l’ex CEO dell’azienda avrebbe avuto una simile reazione: ”Steve Jobs avrebbe perso la testa per via di Siri.” Il lancio della nota feature è avvenuta insieme all’iPhone 4S e nonostante si trovi ancora ufficialmente in Beta molti utenti non sembrerebbero non essere affatto soddisfatti della sua performance, soprattutto visti i numerosi spot televisivi dedicati all’assistente vocale. In tal senso i principali spot di riferimento sono quelli che presentano alcune personalità di rilievo nel mondo del cinema quali Samuel L. Jackson e John Malkovich e sembra che alcuni utenti abbiano cercato di riprodurre le scene mostrate in TV senza tuttavia molto successo.

Oltre a quanto affermato Siri mostrerebbe altre evidenti limitazioni: un esempio pratico è la scadente performance se usato con la lingua giapponese. Altre difficoltà si presentano nel settore aziendale, ed in tal senso IBM avrebbe rivelato di aver bandito l’uso dell’assistente vocale dai propri network aziendali per motivi di privacy e per mantenere al sicuro informazioni riservate.

Fortune ha riportato in passato un’interessante notizia in merito ad una dura razione di Jobs per via della prestazione scadente di un prodotto della compagnia di Cupertino: MobileMe. In seguito al deludente lancio del 2008 e le conseguenti recensioni Jobs chiamò il team di sviluppo di MobileMe per una riunione; Jobs chiese lo scopo del prodotto e, alla risposta degli addetti, avrebbe risposto con toni tutt’altro che pacati: “Avete offuscato la reputazione di Apple […] Dovreste odiarvi l’un l’altro per esservi delusi in questo modo… il nostro amico [Walt Mossberg], non scrive più cose positive su di noi” avrebbe affermato. In seguito smantellò il team ed appuntò un nuovo direttore per MobileMe.

FONTE: iPhoneItalia

The following two tabs change content below.

Lorenzo Lanzarone

Amministratore
Studente di Informatica per il Management. Amministratore di TechEarthBlog e ViewSoftware. Visita il mio sito web personale: www.lorenzolanzarone.it