iOS contro Android: importante svolta riguardo i brevetti

Sembra che Apple abbia ottenuto un’importante vittoria sul piano interpretativo relativa ad un brevetto interessato nelle varie dispute tra HTC e Motorola ed i loro dispositivi Android, in base alle dichiarazioni del noto giurista Richard Posner.

La notizia è stata riportata da Florian Mueller, noto esperto in ambito di brevetti, secondo cui Apple avrebbe ottenuto una significativa vittoria sul piano interpretativo in grado potenzialmente di rappresentare una vera e propria minaccia per Motorola ed HTC, entrambe aziende bersagliate dagli attacchi legali di Apple. Il brevetto interessato è il numero 236, e si riferisce ad un “interfaccia di programmazione di un’applicazione in tempo reale”, anche nota come API, che permette a due o più sottosistemi di interagire. Fu proprio da questo brevetto che Andy Rubin, durante la sua permanenza a Cupertino, avrebbe tratto l’ispirazione necessaria per costruire l’architettura di Android, accusato successivamente dalla stessa Apple. Nonostante l’impegno dei legali dell’azienda californiana, la volatilità interpretativa del termine ha influito sulla mancata vittoria di Apple nella disputa con HTC, obbligandola addirittura a fare ricorso ad una sentenza sfavorevole della ITC.

Tuttavia, secondo quanto emerso, sembrerebbe che Richard Posner, il giurista più citato del ventesimo secolo dalla giurisprudenza statunitense, condivida l’interpretazione di Apple e dei suoi legali, concedendo alla compagnia un vero e proprio vantaggio nei confronti non solo di Motorola, ma anche dell’altra azienda interessata nella vicenda legale di Apple, ovvero HTC, seppur in modo indiretto. Un’eventuale vittoria di Apple, infatti, potrebbe essere tanto significativa da costringere Google a modificare quasi interamente l’architettura di Android per aggirare il brevetto interessato.

 FONTE: iPhoneitalia
The following two tabs change content below.

Lorenzo Lanzarone

Amministratore
Studente di Informatica per il Management. Amministratore di TechEarthBlog e ViewSoftware. Visita il mio sito web personale: www.lorenzolanzarone.it