iPhone 6S: Apple ordina la produzione di oltre 85 milioni di unità

Come ogni anno in questo periodo Apple si prepara al lancio dei nuovi modelli di iPhone e questa volta toccherà ad iPhone 6S e iPhone 6S Plus. La presentazione dei nuovi melafonini e il lancio sui maggiori mercati avverrà molto probabilmente tra settembre e ottobre. Apple si aspetta di fare un vero e proprio boom di vendite, stando ai recenti rumors avrebbe già ordinato la produzione di oltre 85 milioni di unità!

iPhone 6S: Apple ordina la produzione di oltre 85 milioni di unità

Secondo il Wall Street Journal, che ha lanciato l’indiscrezione, l’azienda di Cupertino ha in progetto di fare il pieno di vendite. Apple avrebbe fatto richiesta ai fornitori di produrre dagli 85 ai 90 milioni di iPhone 6S e iPhone 6S Plus entro la fine del 2015. Si tratta di numeri davvero elevati mai raggiunti gli anni precedenti, se confermati si tratterebbe del lancio di prodotto più imponente nella storia di Apple. Ad esempio lo scorso anno la mela morsicata aveva chiesto ai fornitori di produrre entro il 2014 dai 79 agli 80 milioni di iPhone 6 e iPhone 6 Plus, un numero elevato ma comunque inferiore rispetto alle previsioni per quest’anno.

Se questi rumors venissero confermati significherebbe che Apple prevede di vendere un numero ancora maggiore di iPhone rispetto allo scorso anno, tutto ciò non con una versione completamente nuova di iPhone ma con una versione “S” che porterà soltanto miglioramenti e non cambiamenti sostanziali al design dello smartphone. Le maggiori novità dei prossimi iPhone saranno molto probabilmente il nuovo sistema operativo iOS 9, materiali più resistenti, tecnologia Force Touch, processore e batteria migliorati e fotocamera posteriore da 12 Mpx. Le previsioni di vendita di Apple vi sembrano troppo ottimiste? Voi comprerete i nuovi iPhone?

Via

The following two tabs change content below.

Lorenzo Lanzarone

Amministratore
Studente di Informatica per il Management. Amministratore di TechEarthBlog e ViewSoftware. Visita il mio sito web personale: www.lorenzolanzarone.it