Secondo Microsoft Siri non sarebbe nulla di nuovo, loro lo avrebbero fatto prima!

Di seguito riportiamo la traduzione in italiano di un articolo apparso poche ore fa su iPhoneHacks che probabilmente desterà un po’ di stupore. iPhoneHacks, infatti, riferisce che Craig Mundie della Microsoft, in un’intervista per  ”Forbes“, avrebbe affermato che Siri non sarebbe una nuova tecnologia e che Apple si sarebbe concentrata sull’assistente vocale a causa della mancanza di nuove funzioni dell’iPhone 4S.

Craig Mundie, Chief Research nonchè Strategy Officer Microsoft, durante un”intervista per Forbes, riguardo l’argomento Siri ha propagandato la funzione “TellMe”.  Mundie avrebbe, infatti, affermato “La funzione Tellme è stata introdotta in Windows 7 per telefoni da più di un anno”. “Di conseguenza ritengo semplicemente che le persone siano invaghite da Apple.” Microsoft, poi, non sarebbe l’unica ad avere funzioni vocali avanzate; anche Android, infatti, dispone del riconoscimento vocale nel suo OS, ed il software di prossimo rilascio “Ice Cream Sandwitch”, avrà capacità ancora maggiori. Mundie va avanti affermando che la ragione per cui Apple avrebbe ”battuto” su Siri sarebbe quella di spostare l’attenzione dal fatto che l’iPhone 4S non avrebbe molte nuove caratteristiche a contraddistinguerlo.

D’altra parte, Mundie avrebbe elogiato la capacita di Apple di commercializzare il dispositivo, affermando anche che la stessa Microsoft potrebbe imparare qualcosa dall’approccio di Apple.

Nonostante Windows Phone 7 sia stato rilasciato già da qualche tempo, infatti, Microsoft ancora non avrebbe una presenza forte nel mercato della telefonia mobile. Microsoft avrebbe avuto tempo per passare dal vecchio Windows Mobile 6 rivolto alle aziende ad un nuovo sistema multi-piattaforma rivolto al consumatore. Mundie, comunque, sarebbe stato ottimista riguardo la Microsoft, specialmente in considerazione della sua partnership con Nokia.

Matthew Miller di ZDNet dopo aver comparato “Siri” (di Apple) con “Voice Action” (di Google) su Android, nonchè ” TellMe” (di Microsoft) in Windows Phone 7 ed il multi-piattaforma “Vlingo”, ha concluso: “Google Voice Actions, Windows Phone 7, e Vlingo sono molto simili e l’unico vero grande vantaggio funzionale che hanno rispetto a Siri è la capacità di lanciare applicazioni. Al di fuori di questo Siri li batte tutti con la sua natura informale che aiuta a perfezionare le azioni e semplificare la vita. 

Matthew Miller ha poi così proseguito: “Le persone che non hanno provato Siri non ne possono comprendere realmente le potenzialità e le capacità… Non so voi, ma la capacità di Siri di continuare la conversazione e comprendere le mie intenzioni è semplicemente stupefacente e rivoluzionaria. Onestamente credo che abbiamo appena cominciato a vedere l’inizio di un nuovo tipo di utente di smartphone e a differenza di molte persone che hanno detto che la novità di Siri scomparirà presto, penso che la gente comincerà ad usarla sempre di più e poi non sarà più in grado di usare telefoni che non siano provvisti di questo assistente”.

Le affermazioni di Mundie lascerebbero dedurre che non ha provato Siri…

FONTE: iPhoneItalia

The following two tabs change content below.

Lorenzo Lanzarone

Amministratore
Studente di Informatica per il Management. Amministratore di TechEarthBlog e ViewSoftware. Visita il mio sito web personale: www.lorenzolanzarone.it