WWDC 2016: Apple fissa l’evento per il 13 giugno, tante novità in arrivo!

Poche ore fa Apple ha annunciato le date del WWDC 2016, uno dei più importanti eventi della mela morsicata dell’anno, come da tradizione dedicato in particolare agli sviluppatori software. La prossima edizione del WWDC si svolgerà dal 13 al 17 giugno tra il Bill Graham Civic Auditorium e il Moscone West di San Francisco. Scopriamo insieme tutte le novità!

WWDC 2016: Apple fissa l’evento per il 13 giugno, tante novità in arrivo!

Le novità

Negli ultimi anni la Worldwide Developers Conference è stata l’occasione scelta da Apple per svelare le nuove versioni dei suoi sistemi operativi, di conseguenza è molto probabile che assisteremo alla presentazione dei nuovi OS X 10.12iOS 10, watchOS 3 e tvOS 10. Ampio spazio quindi verrà dato alle novità software della mela morsicata, relativamente al nuovo OS X si parla dell’arrivo di Siri su Mac (clicca QUI per maggiori informazioni), oltre a novità per iTunes e App Store.

Delle possibili caratteristiche di iOS 10 me ne sono occupato in un articolo dedicato raggiungibile cliccando QUI, per quanto riguarda invece watchOS e tvOS non sono ancora trapelate indiscrezioni in merito. Altre probabili novità che però non riguardano il software sono ad esempio gli aggiornamenti hardware dei MacBook Pro da 13 pollici e da 15 pollici oltre a una nuova linea di iMac. Al momento non è chiaro se verrà annunciato anche l’Apple Watch 2 (clicca QUI per maggiori informazioni), ma le probabilità non sono alte, mentre per l’iPhone 7 (clicca QUI per maggiori informazioni) bisognerà aspettare settembre. Secondo le ultime indiscrezioni inoltre la mela morsicata avrebbe in serbo due novità da “One more thing…”. In particolare sono attese nuove funzioni e maggiore sicurezza per iCloud, oltre ad un innovativo servizio di streaming video in stile Netflix, con contenuti originali prodotti proprio dalla stessa Apple.

Il logo

Il logo di quest’anno è quello che potete vedere nell’immagine all’inizio dell’articolo, Apple ha scelto come motto “Hello, WWDC16” che tradotto in italiano significa “Ciao, WWDC16”. A differenza delle passate edizioni dell’evento, questa volta Apple ha scelto una grafica e uno stile molto “tecnico” che ricorda proprio le righe di codice che gli sviluppatori scrivono nella console di Xcode. Di seguito ecco quanto dichiarato da Philip Schiller, Senior Vice President Worldwide Marketing di Apple:

“Con quattro sistemi operativi innovativi e un nuovo, intuitivo linguaggio di programmazione che alimenta oltre 1 miliardo di dispositivi in tutto il mondo, non c’è mai stato un momento più emozionante per radunare la nostra comunità di sviluppatori, WWDC 2016 sarà un evento di riferimento per gli sviluppatori che scrivono in codice Swift, e sviluppano app e prodotti per iOS, OS X, e watchOS  e tvOS. Non vediamo l’ora che ci raggiungano tutti, a San Francisco o attraverso la diretta streaming”.

I biglietti

Come per le scorse edizioni, anche questa volta gli sviluppatori potranno richiedere i biglietti fino al 22 aprile esclusivamente tramite il sito di Apple (clicca QUI) al prezzo non certo economico di 1599$. Dopodiché, visto l’elevato numero di richieste, i biglietti verranno assegnati ai partecipanti attraverso una selezione casuale e entro il 25 aprile alle ore 17:00 (PDT) gli sviluppatori sapranno l’esito della propria richiesta. Sono disponibili anche 350 borse di studio WWDC e il supporto economico per il viaggio da assegnare a promettenti studenti di tutto il mondo per consentire loro di prendere parte a questo importante evento.

Le attività

Durante le giornate della 27° Worldwide Developers Conference si svolgeranno molte attività elencate di seguito:

  • oltre 1000 ingegneri Apple che supportano più di 150 laboratori pratici ed eventi per fornire agli sviluppatori assistenza a livello di codice, approfondimenti sulle tecniche di sviluppo ottimali e linee guida su come possono ottenere il massimo nelle loro app dalle tecnologie iOS, OS X, watchOS e tvOS;
  • accesso alle ultime innovazioni, caratteristiche e funzionalità di iOS, OS X, watchOS e tvOS, e le migliori pratiche per migliorare la funzionalità, le prestazioni, la qualità e il design di un’app;
  • la possibilità di incontrare migliaia di altri sviluppatori iOS, OS X, watchOS e tvOS provenienti da tutto il mondo; l’anno scorso, l’80 per cento degli sviluppatori hanno partecipato per la prima volta, e, in totale, oltre 70 paesi erano rappresentati;
  • una serie di incontri per i partecipanti focalizzati su particolari argomenti con ospiti relatori e attività speciali;
  • sessioni di pranzo coinvolgenti e di ispirazione con pionieri e influencer del mondo della tecnologia, della scienza e dello spettacolo;
  • gli Apple Design Awards che riconoscono le migliori app per iPhone, iPad, Apple Watch, Apple TV e Mac che dimostrano eccellenza tecnica, innovazione e design eccezionale.

Tutte le notizie su TechEarthBlog

Come ogni importante evento tecnologico su TechEarthBlog è presente nella colonna di destra in tutte le pagine del sito web un badge dedicato appositamente all’evento: “WWDC 2016 – tutte le novità” che se cliccato raccoglie tutti gli articoli inerenti alla prossima edizione della Worldwide Developers Conference.

WWDC 2016: Apple fissa l’evento per il 13 giugno, tante novità in arrivo!

Anche quest’anno Apple offrirà a tutti gli utenti la possibilità di assistere in diretta streaming al keynote di apertura che si terrà il 13 giugno dalle ore 19:00 italiane (ore 10:00 locali) presso il Bill Graham Civic Auditorium di San Francisco, nel quale verranno presentate tutte le novità. Ovviamente qui su TechEarthBlog troverete tutte le notizie e le novità che verranno presentate, quindi continuate a seguirci! Per maggiori informazioni riguardanti il WWDC 2016 è possibile visitare il sito di Apple cliccando QUI.

E voi cosa vi aspettate da questo importante evento? Ditecelo con un commento!

Via

The following two tabs change content below.

Lorenzo Lanzarone

Amministratore
Studente di Informatica per il Management. Amministratore di TechEarthBlog e ViewSoftware. Visita il mio sito web personale: www.lorenzolanzarone.it